diritto tributario II

Card Set Information

Author:
skyx
ID:
103598
Filename:
diritto tributario II
Updated:
2011-09-22 12:14:58
Tags:
diritto tributario II
Folders:

Description:
diritto tributario II
Show Answers:

Home > Flashcards > Print Preview

The flashcards below were created by user skyx on FreezingBlue Flashcards. What would you like to do?


  1. Organi dell’ordinamento comunitario:
    Consiglio – unico che conta in quanto unico con potere legislativo in quanto la CE politicamente non esiste; NB: in alcune decisioni è necessaria l’unanimità dei voti(es: campo tributario) => ogni paese ha potere di veto.

    Commissione -> no potere legislativo, ma può fare proposte; deve più che altro verificare le norme comunitarie del consiglio; essa è composta da vari commissari, che verificano varie situazioni.

    Parlamento -> ratifica, promuove norme ma non ha potere legislativo, diversamente dal parlamento italiano.

    • Corte di giustizia -> più importante ogni giorno che passa su tutti i profili giuridici(specie quello tributario), sia relativi a norme comunitarie che a norme interne.
    • L’organo della corte viene considerato quindi come organo superiore a tutti gli altri organi di giustizia europei( corte di giustizia > corte di cassazione; anche se è in dubbio la superiorità alla corte costituzionale)
  2. Approfondimento corte di giustizia:
    Caso sicuro in cui prevale la corte costituzionale è quando una norma del consiglio è considerata illegittima da parte della corte costituzionale, ma non dalla corte di giustizia => prevale corte costituzionale

    • Principi giurisprudenziali che nascono alla corte di giustizia europea diventano fonti di diritto
    • Alcuni principi sono:
    • - Pericolosi; es: abuso del diritto.
    • - Tutelativi; come quello della “ragionevolezza”:

    Nella comunità ci sono alcune situazioni anomale(vedi Lussemburgo [ancora da inserire nella CE], Olanda, etc.)

    Principio di armonizzazione => ci dev’essere armonia tra gli ordinamenti dei vari paesi in modo da evitare fenomeni di concorrenza sleale
  3. Fonti comunitarie e autonomia sistema comunitario europeo:
    • •Primarie: trattati
    • •Sub-primarie o derivate: regolamenti, direttive e i principi(sempre più nel tempo), raccomandazioni(eventuali).

    Il sistema comunitario europeo e le sue fonti si possono ritenere, dottrinalmente, autonomi(discutibile).
  4. Gradi di importanza delle fonti comunitarie:
    I regolamenti dovrebbero costituire la fonte più importante, perché hanno immediata applicazione nei paesi della comunità, a prescindere dagli interventi del legislatore locali.

    In realtà gli strumenti più usati sono le direttive, vengono recepite con apposito procedimento da parte del singolo paese della comunità.

    • Ina parte delle direttive diventano esecutive e operative nei singoli paesi in mancanza di recepimento se ricorrono le seguenti condizioni:
    • 1.Termine stabilito dalla comunità è scaduto
    • 2.Direttiva è sufficientemente determinata(non è una direttiva che dà l’incarico al paese locale di redigerne il contenuto, per esempio)

    Principi: decisioni della corte di giustizia che diventano regole generali => norme di legge di common low ; possono diventare degli elementi fondamentali degli strumenti tributari dell’ambito comunitario.

    Raccomandazioni(dubbiose)
  5. Abuso di diritto:
    • Abuso di diritto si ha quando un soggetto usa, impropriamente un lecito istituto giuridico per risparmiare imposte senza valide ragioni economiche
    • NB: si usa spessissimo in operazioni straordinari(fusioni, acquisizioni, etc.)

    (caso di banca e università)

    L’amministrazione italiana recepì l’abuso del diritto, specie in cassazione, ma arrivando ad estremizzare la norma e applicandolo a circostanze in ogni circostanza in cui si effettuava una operazione straordinaria.
  6. Ragionevolezza:
    Ragionevolezza si ha quando vi sono conseguenze spropositate rispetto all’illecito commesso, in particolare quando questo illecito non ha comportato un danno erariale => sanzione dev’essere proporzionale.
  7. Rapporto tra normativa comunitaria e rapporto tra normativa domestica:
    La normativa comunitaria è sovraordinata a quella domestica, in tutti i casi(anche successione nel tempo)

    PS: ogni volta che si redige una norma è necessario conoscere il parere della comunità(se non si conosce spesso si è reputati impreparati). L’influeza dell’ordinamento comunitario in quello italiano è sancito dall’articolo 11 della costituzione.

    Ciò vale anche in ambito tributario, sia per imposte indirette, sia per imposte dirette(Anche se ci sono contrasti su questo, vedi l’abuso di diritto).
  8. Censura diretta:
    Censura diretta: strumento della commissione per obbligare alcune nazioni a dare il consenso a norme comunitarie che altrimenti non accetterebbero(magari per posizione di estremo vantaggio) => non si può armonizzare ad oggi senza il consenso di tutti.
  9. Contrasto singolo stato-comunità e singolo cittadino-stato per norme comunitarie:
    Se un paese si trova in contrasto con una norma comunitaria e tale contrasto è rilevato dalla comunità => questione agli occhi della corte di giustizia.

    Se un cittadino si ritiene colpito illegittimamente da un provvedimento domestico che ritiene in contrasto con la norma comunitaria può chiedere l’intervento della corte di giustizia.

What would you like to do?

Home > Flashcards > Print Preview