Demoecologia.txt

Card Set Information

Author:
nephilem
ID:
191505
Filename:
Demoecologia.txt
Updated:
2013-01-06 14:25:42
Tags:
Ecologia
Folders:

Description:
Studio dell'ecologia di popolazioni
Show Answers:

Home > Flashcards > Print Preview

The flashcards below were created by user nephilem on FreezingBlue Flashcards. What would you like to do?


  1. Quali sono i metodi della demoecologia
    Metodi descrittivi e quelli predittivi
  2. Tecniche di conteggio degli individui
    • Censimento
    • Campionamento
    • CMR
    • Rimozione o aggiunta
  3. Descrizione del censimento
    Conteggio completo degli individui di una popolazione in un determinato intervallo di tempo.
  4. Problemi del censimento
    • Delimitazione spaziale
    • Ciclo biologico deve essere perfettamente noto
  5. Descrizione del campionamento
    • Operazione di conteggio limitata a un numero ridoto di aree campione, dalle quali poi si opera tecniche di inferenza statistica per l'intera popolazione.
    • Campionamento in 2D o 3D oppure campionamento per transetti
  6. Problemi del campionamento
    Rappresentatività del campione per numero, dimensioni e collocazione delle aree campione.
  7. Descrizione dei metodi CMR
    • Cattura-Marcatura-Ricattura adatti a organismi con alta vagilità. Basato sul fenomeno di diffusione individuale all'interno dell'area occupata dalla popolazione.
    • Cattura di un certo numero di individui (M)
    • Tempo di rimescolamento
    • Nuova cattura di un tot di individui (C) dei quali alcuni già marcati (R)

    N= {C•M}/R
  8. Tecniche dell'analisi dinamica
    Con diagrammi età-tempo e la costruzione delle tavole di vita
  9. Diagrammi età-tempo
    Costituiti dale linee di vita degli individui. L'analisi si esegue su una coorte finché l'ultimo individuo non muore; si registrano via via gli individui che si aggiungono alla coorte e quelli generati dalla coorte stessa.
  10. Tavole di vita
    Riportano i dati della mortalità e della fertilità specifica per ogni classe o età. Si calcolano generalmente per la quota femminile della popolazione.
  11. Valori della tavola di vita
    • Na numero di individui per ogni classe
    • la Probabilità di sopravvivenza
    • da Probabilità di morte al passaggio alla stadio successivo
    • qa tasso di mortalità
    • pa tasso di sopravvivenza
    • Fa fertilità assoluta
    • ma fertilità relativa
    • ma•la riproduzione netta
  12. Probabilità di sopravvivenza (l)
    Numero individui {fratto} la radice della coorte (numero iniziale di individui)
  13. Probabilità di morte al passaggio di stadio (d)
    Probabilità di sopravvivenza {meno} la probabilità di soporavvivenza dello stadio precedente
  14. Tasso di mortalità (q)
    • Probabilità di morte {fratto} Probabilità di sopravvivenza
    • Oppure killing power k= Log(N) - Log(N stadio prec)
  15. Tasso di sopravvivenza (p)
    1 {meno} tasso di mortalità
  16. Fertilità assoluta (F)
    Numero di figli prodotti da tutti i sopravvissuti dela coorte iniziale, nell'attraversamento di ciascuna classe
  17. Fertilità relativa (m)
    Fertilità assoluta della classe {fratto} numero di individui della clase
  18. Riproduzione netta (m•l)
    Prodotto tra la probabilità di sopravvivenza e la fertilità relativa
  19. Tasso NETTO di riproduzione R0
    • Sommatoria con i che va da 0 a  dei tassi di riproduzione relativa di ogni classe
    • Rappresenta il coefficiente di crescita a ogni generazione

    • R0=1 ogni individui viene sostituito da un individuo della generazione precedente
    • R0>1 popolazione piu numerosa di N0
    • R0<1popolazione meno numerosa di N0
  20. Tempo generazionale
    Indica l'età media delle femmine alla riproduzione
  21. Tasso FINITO di accrescimento
  22. Tasso INTRINSECO di accrescimento
  23. Scopo modelli predittivi
    Effettuare stime sullo stato futuro di una popolazione e creare modelli di crescita a partire dai dari euristici dei metodi descrittivi.
  24. Caratteristiche dei modelli predittivi
    • Parsimonia & Completezza
    • Precisione o Generalità
  25. Modello Malthusiano in tempo discreto (eq. generale)


    I ed E possono essere eliminati considerando il sistema come chiuso (nè immigrazioni nè emigrazioni) o come sostanzialmente uguali (I=E)
  26. Tasso finito di accrescimento nel Modello Malthusiano In Tempo Discreto



    • Con 
  27. Modello Malthusiano in tempo discreto (previsione dopo T intervallo)


    • Grafico di crescita/decrescita esponenziale per >/< 1
    • Previsioni DETERMINISTICHE con  costante nel tempo
  28. Modello Malthusiano in tempo Continuo


    • con
  29. Previsioni del modello Malthusiano in tempo Continuo
    •  
    • Graficamente 
    • con r costante si operano previsioni deterministiche
  30. Cosa sono gli effetti stocastici?
    Gli effetti del carattere probabilistico del tasso di accrescimento.
  31. Tipi di Effetti stocastici
    Stocasticità demografica e ambientale
  32. Stocasticità demografica
    le normali variazioni geno-fenotipiche delle popolazioni che comportano modificazioni alla fitness individuale
  33. Stocasticità ambientale
    Espressione delle variazioni nello spazio e nel tempo di quei fattori che nel complesso influenzano la fitness individuale. Sincrona in tutti gli individui.
  34. Tipi di modelli stocastici
    • Modelli analitici probabilistici e modelli a simulazione numerica. Entrambi possono essere olistici o individualistici

    P() è la probabilità del tasso di accrescimento data da  medio + 2 (deviazione standard scomponibile in demografica d e ambientale e )
  35. Scopi dei modelli stocastici predittivi
    Euristico e applicativo (nella PVA)
  36. Cosa sono le tecniche di simulazione stocastica
    Modelli stocastici ricorsive per costruire serie temporali di densità
  37. In cosa consistono le tecniche di simulazione stocastica
    • Avere un valore noto di s (probabilità di sopravvivenza) e f (numero figli prodotti).
    • Estrazione di sue valori casuali per ogni individuo della popolazione.
    • Confronto con s e f di riferimento: 
    • s> s individuo vivo
    • fx>f  un figlio prodotto
    • Si ottiene un Nt+1

    Importanza della reiterazione 
  38. Cos'è una distribuzione cumulativa di frequenza?
    • il grafico ottenuto con i risultati di azioni cesuarie e organizzando i vari di T in tempi successivi.
  39. Modello Malthusiano Stocastico
    • si estraggono valori di  per ogni intervallo e ci calcola la  le variazioni della popolazione. mettendo insieme queste curve otteniamo valori medi per definiti intervalli temporali:
  40. Modello malthusiano di popolazioni strutturate in classi di età
    • Bisonga tenere presente i contributi di tutte le classi.
    • Neonati
    • le altre classi (da 1 a )
    • I valori sono riportati nella matrice di Leslie o matrice di transizione, e abbiamo che
  41. Cos'è la matrice di Leslie (pop. a struttura di età)
    • La matrice di Leslie o di transizione è così costituita 
    • nella prima riga ci sono i coefficienti di fertilità e nella subdiagonale i tassi di sopravvivenza
  42. Conclusioni del modello malthusiano per le popolazioni con struttura di età
    • 1) al crescere degli intervalli temporali la popolazione assume una struttura stabile di età
    • 2) una volta acquisita questa stabilità le single classi crescono o si riducono esponenzialmente
  43. Modelo malthusiano per popolazioni a struttura di stadio
    • Stesso delle pop. a struttura di età solo che bisogna tenere in conto le permanenze
    • nella diagonale abbiamo le permanenze. La sopradiagonale avrà valori diversi da 0 nel caso di regressioni.

What would you like to do?

Home > Flashcards > Print Preview